Integratori a base di riso fermentato, da aprile nuovi regolamenti

riso rosso fermentato

 

 

 

 

 

 

 

Da aprile 2020 entreranno in vigore i nuovi valori dei livelli massimi di citrinina (una micotossina) negli integratori alimentari a base di riso fermentato con lievito rosso Monascus purpureus, fissati a 100 microgrammi per ogni chilogrammo di peso. Questi limiti sono stati fissati dal Regolamento della Commissione Europea 2019/1901 del 7 novembre 2019. Il precedente limite era di 2000 mcg/Kg (Reg. 212/2014).

Il Regolamento parte da una serie di dati riguardanti la presenza elevata di citrinina in alcuni preparati a base di lievito di riso rosso raccolti nel tempo. Non sono disponibili nuovi dati sulla tossicità di questa sostanza che richiedano un aggiornamento della valutazione dell’Autorità sui rischi della citrinina per la salute.

Per questo le autorità hanno ritenuto che i livelli di citrinina negli alimenti siano tanto bassi quanto ragionevolmente ottenibile, in particolare gli integratori alimentari a base di riso fermentato con lievito rosso.

Dai dati disponibili risulta che, utilizzando buone prassi di fabbricazione, si possano ottenere livelli bassi di citrinina negli integratori alimentari.

Dal 1° aprile 2020, si legge nel provvedimento, “gli integratori alimentari a base di riso fermentato con lievito rosso Monascus purpureus potranno contenere fino a 100 microgrammi per ogni chilogrammo di peso. Gli integratori alimentari a base di riso fermentato con lievito rosso Monascus purpureus immessi legalmente sul mercato prima dell’entrata in vigore del regolamento in oggetto possono rimanere sul mercato fino al termine minimo di conservazione o alla data di scadenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here