La salute del cavo orale influisce sul benessere generale della persona e sulla qualità della vita, dato che le patologie che interessano la bocca possono essere talvolta debilitanti. Considerando inoltre l’emergere di agenti patogeni resistenti a più farmaci, c’è la necessità di sviluppare nuovi composti antimicrobici sicuri, efficienti ed economici.

La liquirizia (Glycyrrhiza glabra L.) è una pianta che ha dimostrato di avere un grande potenziale nel trattamento delle malattie orali. Ha proprietà antivirali, antinfiammatorie, antiossidante, antiulcera ecc. In particolare gli estratti di liquirizia e ingredienti bioattivi della liquirizia come la glabridina, la licoricidina, il licorisoflavano A, il licochalcone A e la glicirrizina hanno mostrato effetti benefici nella prevenzione e nel trattamento delle malattie orali.
Questo articolo ha esaminato gli effetti della liquirizia e dei suoi costituenti su carie dentale, parodontite, gengivite, candidosi, afte ricorrenti e anche il suo impiego come medicinale canalare, sintetizzando i risultati degli studi clinici che ne hanno studiato i potenziali effetti benefici sia nella prevenzione che nel trattamento di queste condizioni.

La liquirizia è stata ampiamente studiata per le sue proprietà anticarie e molti dati indicano che, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antiadesive e antimicrobiche, è un efficace agente anticarie.
Gli studi pubblicati suggeriscono che la liquirizia può essere, inoltre, un’alternativa terapeutica nella gestione della candidosi orale. I suoi componenti isoflavoni, licoricidina e licorisoflavano A hanno dimostrato un effetto inibitorio sulla crescita e la produzione di composti volatili solforati e l’attività proteasica di P. gingivalis, controllando in tal modo anche l’alitosi.
Nella parodontite è stato suggerito che la glabridina può essere impiegata per prevenire l’osteoclastogenesi. Infine, la liquirizia è stata studiata come medicinale canalare che potrebbe prevenire il fallimento delle terapie canalari e aumentare la percentuale di successo di questo trattamento. Sono positivi anche i dati ottenuti dagli studi condotti sull’azione della liquirizia nelle ulcere aftose ricorrenti.
Ulteriori studi in vivo dovrebbero esplorare e valutare i benefici della liquirizia in odontoiatria, raccomandano gli autori nelle conclusioni.

Fonte: Sidhu P, Shankargouda S, Rath A, Hesarghatta Ramamurthy P, Fernandes B, Kumar Singh A. Therapeutic benefits of liquorice in dentistry. J Ayurveda Integr Med. 2020 Jan-Mar;11(1):82-88.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.