Ginkgo biloba protegge da tossicità ambientale

 

ginkgo biloba

 

 

 

 

 

 

 

Nelle società industrializzate la salute e talvolta la stessa vita dell’uomo è minacciata dall’esposizione a tossine e veleni ambientali. In questa situazione l’individuazione di composti protettivi potrebbe essere utile e interessante.

Questo articolo, pubblicato su Phytotherapy Research da ricercatori iraniani, presenta una panoramica critica di tutti gli studi condotti finora sugli effetti protettivi di Ginkgo biloba L. (GB), una delle più antiche specie vegetali, contro le tossicità indotte da agenti chimici, tossine naturali e radiazioni.

Nel complesso, scrivono gli autori, le ricerche esaminate hanno dimostrato che il ginkgo esplica effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiapoptotici e antigenotossici in diverse tossicità. Lo fa in taluni casi attraverso meccanismi speciali contro agenti tossici specifici, come l’inibizione dell’acetilcolina esterasi nella neurotossicità dell’alluminio o l’attivazione della fosfodiesterasi legata alla membrana nella tossicità della trietiltina.

Il ginkgolide A è il principio attivo più studiato dell’estratto di foglie di G. biloba per la sua attività di protezione contro le tossicità, con effetti simili a quelli dell’estratto in toto.

In questo campo sono stati anche condotti alcuni studi clinici che hanno dimostrato gli effetti benefici di questa antica pianta contro vari agenti tossici.

Gli effetti promettenti dell’estratto di ginkgo, concludono gli autori dell’articolo, devono essere ulteriormente esplorati con studi clinici che ne dimostrino l’attività sull’uomo.

 

Omidkhoda SF, Razavi BM, Hosseinzadeh H. Protective effects of Ginkgo biloba L. against natural toxins, chemical toxicities, and radiation: A comprehensive review. Phytother Res. 2019 Aug 19. doi: 10.1002/ptr.6469. [Epub ahead of print]

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here