Silimarina ed effetti della radioterapia

cardo mariano

 

 

 

 

 

 

La dermatite indotta da radiazioni è uno degli effetti collaterali più comuni della radioterapia. La silimarina, un flavonoide estratto dal cardo mariano (Silybum marianum), esplica attività antiossidanti e antinfiammatorie.

L’obiettivo di questo studio clinico randomizzato in doppio cieco controllato con placebo è stato quello di studiare l’efficacia di un gel a base di silimarina all’1% nella prevenzione della radiodermatite in donne con tumore al seno, confrontandolo con un placebo.

Quaranta donne hanno ricevuto in modo casuale un gel di silimarina oppure una formulazione placebo da applicare sulla cute del torace una volta al giorno per cinque settimane dopo mastectomia radicale, a partire dal primo giorno di radioterapia.

La gravità della radiodermatite è stata valutata settimanalmente per 5 settimane utilizzando la scala di valutazione di tossicità RTOG e altre scale specifiche per la valutazione degli eventi avversi (NCI-CTCAE). I punteggi medi sulle scale NCI-CTCAE e RTOG sono risultati significativamente più bassi nel gruppo che ha applicato il gel a base di silimarina alla fine della terza-quinta settimana (p <0,05).

I punteggi sono aumentati sia nel gruppo placebo sia in quello silimarina durante la radioterapia, ma in quest’ultimo c’è stato un ritardo nello sviluppo e nella progressione della radiodermite.

La somministrazione di gel di silimarina a scopo di profilassi, scrivono gli autori, potrebbe quindi ridurre in modo significativo la gravità della radiodermatite e ritardarne l’insorgenza dopo 5 settimane di applicazione.

 

Fonte: Karbasforooshan H, Hosseini S, Elyasi S, Fani Pakdel A, Karimi G. Topical silymarin administration for prevention of acute radiodermatitis in breast cancer patients: A randomized, double-blind, placebo-controlled clinical trial. Phytother Res. 2019 Feb;33(2):379-386.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here