L’aglio (Allium sativum, famiglia della Alliaceae) è una pianta officinale dotata di numerose proprietà salutistiche, da secoli utilizzata in medicina popolare: è una fonte di antiossidanti e contiene i precursori di una molecola, l’allicina, caratterizzata da funzione antibatterica, antivirale e antimicotica. L’allicina, inoltre, esplica effetti benefici nell’ambito della salute cardiovascolare in quanto, riducendo la rigidità dei vasi sanguigni, contribuisce a migliorare la pressione arteriosa. Alcuni studi hanno anche suggerito che l’aglio potrebbe aiutare a ridurre l’incidenza del tumore dello stomaco. Diversi studi preclinici ne hanno rilevato gli effetti benefici sulle malattie cardiovascolari, ma i risultati complessivi della ricerca scientifica non sono definitivi e sono talvolta contradittori. A tale proposito questa recente revisione sistematica con metanalisi ha valutato gli effetti della supplementazione di compresse di aglio in polvere ed estratto di aglio invecchiato (AGE) nei soggetti affetti da malattia coronarica, esaminando principalmente l’attività su pressione arteriosa, calcificazione arterie coronarie, profilo lipidico e marcatori infiammatori.

Dopo una ricerca effettuata sulle banche dati internazionali PubMed, Cochrane CENTRAL e Google Scholar sono stati individuati gli studi randomizzati controllati che hanno esaminato l’effetto dell’aglio in soggetti con coronaropatia. La ricerca ha mostrato che l’assunzione di aglio ha determinato cambiamenti statisticamente significativi dei valori di colesterolo HDL e LDL, dell’apolipoproteina-A, della proteina reattiva C, di interleuchina 6 e omocisteina e del punteggio del calcio coronarico (CAC), un parametro importante per verificare l’eventuale insorgenza di malattie cardiovascolari. Nell’analisi dei sottogruppi, l’aglio ha ridotto in modo statisticamente significativo i livelli di colesterolo totale e LDL e migliorato i livelli di colesterolo HDL in soggetti a rischio CV. I risultati di questo studio forniscono pertanto evidenze convincenti che l’assunzione di aglio contribuisce a ridurre i fattori di rischio cardiovascolare e che potrebbe essere considerato un trattamento naturale sicuro per abbassare il livello di infiammazione nei pazienti affetti da malattia coronarica.

 

Fonte: Gadidala SK, Johny E, Thomas C, Nadella M, Undela K, Adela R. Effect of garlic extract on markers of lipid metabolism and inflammation in coronary artery disease (CAD) patients: A systematic review and meta-analysis. Phytother Res. 2023 Jan 14.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.