La cannella (Cinnamomum zeylanicum) è una spezia ricavata da una pianta arborea sempreverde della famiglia delle Lauraceae di cui si utilizza la corteccia essiccata dei ramoscelli, sotto forma di piccoli cilindri, detti cannelli. Nel Medioevo e fino al 18° secolo fu molto usata come stimolante delle funzioni digestive ma anche del sistema respiratorio e circolatorio. Spezia pregiata e costosa, come il pepe, veniva impiegata per aromatizzare numerose salse.

La ricerca moderna ne sta valutando alcune proprietà in ambito salutistico. In particolare questa revisione sistematica e metanalisi ha analizzato l’effetto della supplementazione di cannella sugli enzimi epatici. Questi, come è noto, sono sostanze prodotte dal fegato che possono essere misurate attraverso un esame del sangue. La misurazione di tali enzimi consente di conoscere lo stato di salute del fegato.

Attraverso una ricerca sulle banche dati medico-scientifiche PubMed/Medline, Scopus, Web of Science, Cochrane Library ed Embase fino a settembre 2020 sono stati individuati gli studi che hanno valutato l’effetto dell’assunzione orale di cannella sui livelli sierici di alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi (AST) e fosfatasi alcalina (ALP) nell’adulto. Sono stati inclusi nell’analisi finale sette studi (nove bracci di trattamento, 256 soggetti).

La supplementazione di cannella non ha avuto un effetto significativo sui livelli sierici di ALT, AST e ALP. Tuttavia, è stata osservata una riduzione significativa dei livelli di alanina aminotransferasi nei pazienti con diabete di tipo 2 con l’assunzione di preparati a basso dosaggio (<1.500 mg/d) e con durata del follow-up superiore a 12 settimane e nei soggetti con più di 50 anni. I benefici dell’assunzione di cannella sono stati dimostrati anche sui livelli di aspartato aminotransferasi in soggetti con diabete di tipo 2 e negli studi con follow-up a lungo termine (>12 settimane).

La conclusione della revisione è pertanto che la supplementazione a lungo termine di cannella può migliorare i livelli sierici degli enzimi epatici nei soggetti con diabete di tipo 2.

 

Fonte: Mousavi SM, Jayedi A, Bagheri A, Zargarzadeh N, Wong A, Persad E, Akhgarjand C, Koohdani F. What is the influence of cinnamon supplementation on liver enzymes? A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Phytother Res. 2021 Oct;35(10):5634-5646.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.