Numerose ricerche hanno a oggi avvalorato il ruolo benefico del cacao e dei suoi derivati sulla funzione cognitiva, in particolare nella terza età e in soggetti a rischio. Non sono ancora state pubblicate revisioni sistematiche circa l’efficacia del cacao sui processi cerebrali dei giovani adulti, essendo ancora limitato il numero degli studi che hanno trattato questa materia.

Questa ricerca ha sintetizzato gli effetti acuti e cronici della somministrazione di cacao sulle funzioni cognitive e sulla salute cerebrale nei giovani adulti.

Nelle banche dati Web of Science e PubMed sono stati ricercati gli studi randomizzati e controllati condotti sull’uomo secondo le linee guida PRISMA circa il ruolo del cacao sulle prestazioni cognitive di giovani adulti (età media ≤ 25 anni). Ne sono stati selezionati 11 che hanno coinvolto in totale 366 soggetti.

I risultati dei singoli studi hanno confermato che l’assunzione acuta e cronica del cacao ha un effetto positivo su diversi parametri cognitivi.

Dopo un consumo acuto, gli effetti benefici sembrano associati a un aumento del flusso sanguigno cerebrale o dell’ossigenazione del sangue cerebrale. Dopo l’assunzione cronica di flavanoli del cacao, è stata riscontrata una migliore performance cognitiva insieme all’aumento dei livelli di neurotrofine nei giovani adulti.

Questa revisione sistematica sostiene, dunque, l’effetto benefico dei flavanoli del cacao sulla funzione cognitiva e sulla neuroplasticità, indicando che tali benefici sono possibili nella prima età adulta.

 

Martín MA, Goya L, de Pascual-Teresa S. Effect of Cocoa and Cocoa Products on Cognitive Performance in Young Adults. Nutrients. 2020 Nov 30;12(12).

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.