Ginkgo migliora i parametri cardiometabolici

Il ginkgo (Ginkgo biloba) può avere un effetto benefico sui parametri cardiometabolici in soggetti con diabete mellito di tipo 2, ma i dati emersi a oggi nella ricerca non sono coerenti. Per approfondire questo aspetto e valutare l’effetto della pianta in questo specifico contesto, è stata quindi condotta una revisione sistematica con metanalisi degli studi clinici pubblicati in letteratura.

A tal fine è stata effettuata una ricerca sistematica in diverse banche dati elettroniche medico-scientifiche (PubMed, Embase, Scopus, Web of Sciences, Google Scholar e Cochrane Library). Sette studi comprendenti in totale 768 soggetti sono stati inclusi nella metanalisi che ha determinato un effetto significativo del ginkgo sull’emoglobina glicata (p = 0,034) e sui livelli di colesterolo HDL (p = 0,030); non sono emersi bias di pubblicazione significativi.

La conclusione di questa metanalisi è che il ginkgo può modulare in modo significativo i livelli di emoglobina glicata e di colesterolo HDL.

A causa del numero limitato di studi inclusi nella metanalisi, sono necessarie altre ricerche per confermare questi risultati e l’azione del ginkgo sui fattori cardiometabolici in soggetti con diabete di tipo 2.

 

Tabrizi R, Nowrouzi-Sohrabi P, Hessami K, Rezaei S, Jalali M, Savardashtaki A, Shahabi S, Kolahi AA, Sahebkar A, Safiri S. Effects of Ginkgo biloba intake on cardiometabolic parameters in patients with type 2 diabetes mellitus: A systematic review and meta-analysis of clinical trials. Phytother Res. 2020 Oct 8. doi: 10.1002/ptr.6822.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.