Zenzero e marker di infiammazione e ossidazione

 

Questa revisione sistematica con metanalisi è stata effettuata per studiare gli effetti della supplementazione di zenzero (Zingiber officinale) sui marker di stress infiammatorio e ossidativo.

È stata realizzata una ricerca sulle banche dati medico-scientifiche PubMed, Embase, Scopus e Web of Science per individuare gli studi clinici rilevanti a questo fine, ossia quelli riguardanti gli effetti dello zenzero sui valori di proteina C-reattiva sierico (CRP), fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-α), interleuchina-6 (IL-6), prostaglandina E2, capacità antiossidante totale (TAC) e malondialdeide (MDA) fino a settembre 2019. Il potenziale bias di pubblicazione è stato valutato con modelli validati. Nella metanalisi sono stati inclusi 20 articoli per un totale di 25 studi.

I risultati aggregati hanno mostrato un effetto statisticamente significativo della supplementazione di zenzero sui livelli sierici di CRP, TNF-α, IL-6, TAC e MDA.

Questa metanalisi indica pertanto che l’integrazione di zenzero determina effetti significativi sui marker sierici di stress infiammatorio e ossidativo.

 

Fonte: Jalali M, Mahmoodi M, Moosavian SP, et al. The effects of ginger supplementation on markers of inflammatory and oxidative stress: A systematic review and meta-analysis of clinical trials [published online ahead of print, 2020 Mar 8]. Phytother Res.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.