Anice, semi versatili e salutari

 

 

 

 

 

 

 

L’anice comune (Pimpinella anisum L.) o anice verde è una pianta appartenente alla famiglia delle Apiaceae o Ombelliferae che ha alle spalle un lungo uso tradizionale. La medicina popolare utilizza l’anice per la preparazione di tisane galattogoghe per stimolare la montata lattea. In alcuni testi tradizionali, si menziona l’anice per contrastare malinconia, incubi e anche per il trattamento delle convulsioni.

I principali composti presenti nei semi di anice sono estragolo, p-anisaldeide, alcool di anice, acetofenone, pinene e limonene, ma l’olio essenziale più importante, quello che conferisce ai semi il caratteristico sapore dolce e aromatico, è l’anetolo.

Questo recente articolo in open access presenta una rassegna delle proprietà dei semi di anice e la sintesi dei principali studi pubblicati dai quali si evince che i semi e l’olio essenziale di anice hanno attività antiossidante, antibatterica, antimicotica, anticonvulsivante, antinfiammatoria, analgesica, gastroprotettiva, antidiabetica e antivirale.

Ai semi di anice sono attribuite inoltre proprietà stimolanti, carminative, espettoranti, vermifughe, digestive, antispasmodiche, antisettiche. Shahamat et al. (2015) hanno concluso che la pianta possiede un’attività antidepressiva simile a quella della fluoxetina. Mosaffa-Jahromi et al. (2017) hanno suggerito che l’olio essenziale potrebbe essere un’opzione promettente per il trattamento di individui depressi con sindrome dell’intestino irritabile. Al-Omari et al. (2018) in uno studio sull’animale hanno rilevato un’attività immunomodulante e l’attivazione selettiva di meccanismi immunitari cellulo-mediati.

Benefici per i capelli e per la pelle, i semi di anice sono utilizzati in cucina per la preparazione di piatti, prodotti da forno e bevande, tra cui la Sambuca e il Pastis; sono inoltre una buona fonte di molte vitamine del complesso B e di minerali quali calcio, rame, potassio, ferro, manganese, magnesio e zinco.

Occorre cautela nell’impiego dell’OE, il cui abuso può determinare confusione mentale e convulsioni.

 

Fonte: Sun, W., Shahrajabian, M. H., & Cheng, Q. (2019). Anise (pimpinella anisum l.), a dominant spice and traditional medicinal herb for both food and medicinal purposes. Cogent Biology. https://doi.org/10.1080/23312025.2019.1673688

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here