Le numerose proprietà dell’uva, fonte di benessere

 

 

 

 

 

 

 

Numerosi studi scientifici hanno esaminato le proprietà dell’uva (Vitis vinifera) e in particolare di alcuni suoi componenti bioattivi, tra cui flavonoidi, stilbeni e acidi fenolici.

La ricerca ne ha riportato le proprietà antiossidanti, immunomodulanti, antidiabetiche, anti-aterogeniche, antinfettive e neuroprotettive. Tuttavia, nella maggioranza dei casi si tratta di ricerche preliminari e sono necessari perciò ulteriori studi sull’uomo per avvalorare scientificamente queste proprietà.
Uno studio in vitro, ad esempio, ha dimostrato che gli antiossidanti di una varietà di estratti di uva hanno una buona attività antiossidante e anti-radicalica. Diversi lavori scientifici hanno riportato l’effetto ipotensivante e di prevenzione di alcune patologie cardiache dell’estratto di semi d’uva, specialmente in popolazioni non ancora affette da ipertensione. E ancora un estratto standardizzato di semi d’uva, ottenuto da uve da vino bianco, è stato studiato di recente per i suoi effetti sull’infiammazione gastrointestinale.

Per quanto riguarda le malattie cardiovascolari, una recente metanalisi ha valutato gli effetti acuti dei polifenoli sull’endotelio vascolare e ha rilevato che la funzione dei vasi sanguigni migliorava in modo significativo negli adulti due ore dopo l’assunzione. Un’altra ricerca ha rilevato che i polifenoli presenti in ogni parte dell’uva – frutto, buccia e semi – esercita effetti cardioprotettivi.

Infine, uno studio clinico controllato randomizzato in doppio cieco ha rilevato un’azione di protezione esercitata dai polifenoli dell’uva contro la resistenza all’insulina indotta da una dieta ad alto contenuto di fruttosio.

 

Fonte: Herbs, Memorial Sloan Kettering Cancer Center New York.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here