L’andrographis (Andrographis paniculata (Burm.f.) Nees) è una pianta erbacea annuale della famiglia Acanthaceae, originaria dell’India e dello Sri Lanka. È ampiamente coltivata nel sud e nel Sud est asiatico ed è utilizzata in molti sistemi medici tradizionali per il trattamento di diarrea, influenza, febbri malariche, infezioni delle vie respiratorie superiori, sinusite ecc.

Questo recente articolo pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology fornisce una panoramica completa sugli usi tradizionali, le proprietà fitochimiche e farmacologiche della pianta e dei suoi derivati, soffermandosi anche sui metodi analitici avanzati e marcatori chimici utilizzati nella standardizzazione dei prodotti a base della pianta.

Gli autori hanno preso in esame le pubblicazioni sulle banche dati Google Scholar, PubChem, Chemspider, PubMed, Elsevier, Wiley, Web of Science, China Knowledge Resource Integrated e Research Gate nel periodo 1983-2020, insieme alla letteratura secondaria relativa alle conoscenze tradizionali, alla fitochimica, alla farmacologia e alla tossicità della pianta.

L’articolo riporta 344 composti, inclusi lattoni diterpenici, flavonoidi, acidi fenolici, triterpeni e composti volatili, di cui più della metà dei composti non ha ancora attività farmacologiche segnalate. Le principali sostanze bioattive dei composti di A. paniculata, responsabili rispettivamente di attività antitumorali e antiossidanti, sono i lattoni diterpenici e i flavonoidi.

Sono state inoltre segnalate attività analgesiche, antidiabetiche, antifertilità, antinfiammatorie, antimalariche, antimicrobiche, antiossidanti, antipiretiche, antivirali, antiretrovirali, cardioprotettive, epatoprotettive, immunomodulatorie e neuroprotettive.

L’andrografolide è un principio attivo caratteristico, considerato responsabile della maggior parte delle attività farmacologiche di questa pianta.

Le prove di efficacia, scrivono gli autori, hanno dimostrato che le attività farmacologiche riportate negli estratti grezzi esaminati convalidano l’impiego tradizionale di A. paniculata; occorre approfondire con ulteriori ricerche il meccanismo del potenziale terapeutico e la farmacologia della rete multi-target per rafforzare la conoscenza di questa pianta e il suo impiego in ambito terapeutico.

 

Fonte: Sunil Kumar et al. Andrographis paniculata (Burm.f.) Nees: Traditional uses, phytochemistry, pharmacological properties and quality control/quality assurance. Journal of Ethnopharmacology. Available online 6 April 2021, 114054.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.