Melograno, le proprietà antinfiammatorie

melograno

I fenomeni infiammatori si caratterizzano generalmente come una reazione difensiva e protettiva del corpo a diversi stimoli esogeni o endogeni, con l’obiettivo di mantenerlo in salute.
Alcune recenti ricerche hanno evidenziato le promettenti proprietà farmacologiche del melograno (Punica granatum) e dell’acido ellagico (EA), uno dei suoi costituenti.

A partire da queste considerazioni un gruppo di ricercatori iraniani ha effettuato una revisione completa nella letteratura scientifica delle attività antinfiammatorie, antitumorali e antiossidanti sia del melograno sia dell’acido ellagico e dei possibili meccanismi d’azione. La ricerca è stata eseguita sulle banche dati scientifiche Web of Science, PubMed, Scopus e Google Scholar, fino a gennaio 2019.
ll melograno, appartenente alla famiglia delle Punicaceae, è stato utilizzato a scopo curativo da secoli e in diverse culture.
Numerosi studi pubblicati negli ultimi anni hanno mostrato che l’acido ellagico è il principale composto attivo del melograno, attribuendogli proprietà antimutagene, antinfiammatorie, anti-fibrosi, antitumorali e anti-invecchiamento.
È stato dimostrato che il melograno e l’EA possiedono effetti immunomodulatori promettenti sia in modelli preclinici, sia in studi sull’uomo attraverso la regolazione della funzione delle cellule T e la soppressione dell’immunità umorale.
Questa revisione della letteratura intende fornire il razionale per la realizzazione di ulteriori studi riguardanti gli effetti protettivi del melograno e del suo principale componente.

Fonte: Baradaran Rahimi V, Ghadiri M, Ramezani M, Askari VR. Anti-inflammatory and anti-cancer activities of pomegranate and its constituent, ellagic acid: Evidence from cellular, animal, and clinical studies. Phytother Res. 2020 Jan 7. doi: 10.1002/ptr.6565.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.