Caffè verde e pressione arteriosa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una rassegna sistematica con metanalisi di studi clinici controllati e randomizzati realizzata da ricercatori cinesi, iraniani e inglesi ha valutato l’efficacia della supplementazione di caffè verde (GCBE) sui parametri della pressione arteriosa.

È stata eseguita una ricerca in letteratura in quattro database (PubMed/Medline, Scopus, Cochrane Library e Google Scholar), per identificare gli studi clinici che hanno esaminato gli effetti degli integratori a base di caffè verde sulla pressione arteriosa sistolica (SBP) e diastolica (DBP) fino a febbraio 2019. Sono state utilizzate la variazione media e la deviazione standard (DS) degli outcome (misure di risultato) per stimare la differenza media tra il gruppo di intervento e il gruppo di controllo al follow-up.

Nove studi riportavano tra gli outcome la pressione arteriosa sistolica e diastolica. I risultati hanno mostrato una riduzione significativa della pressione arteriosa sia sistolica sia diastolica dopo la supplementazione con caffè verde, con bassa eterogeneità tra gli studi.

Nell’analisi dei sottogruppi è stata inoltre identificata una riduzione significativa di entrambi i parametri (pressione sistolica e diastolica) in studi condotti su soggetti ipertesi, con un dosaggio di caffè verde <400 mg somministrato per 4 settimane.

I risultati di questa metanalisi avvalorano pertanto il ricorso alla supplementazione con caffè verde per il miglioramento dei parametri della pressione arteriosa, con analisi dei sottogruppi che evidenziano dei miglioramenti di suddetti parametri nei pazienti ipertesi.

 

Han B, Nazary-Vannani A, Talaei S, et al. The effect of green coffee extract supplementation on blood pressure: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Phytother Res. 2019 Aug 20. doi: 10.1002/ptr.6481. [Epub ahead of print]

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here